Annalisa Maria Alessia Margiotta

Mi chiamo Annalisa Maria Alessia Margiotta, tutti mi chiamano solo Alessia, sono nata a Partinico il 25 Luglio 1988. Mia madre è un’insegnante di scuola materna mentre mio padre fa il ragioniere.
Ho frequentato il classico al liceo scientifico Santi Savarino e mi sono diplomata nel 2007.
Durante gli anni del liceo ho partecipato a pochi concorsi. Ho vinto il concorso nazionale Ennepilibri “100 idee per invogliare a leggere” e, sempre nel 2007, ho vinto il concorso regionale indetto dal movimento per la vita il cui primo premio consisteva in un viaggio a Strasburgo.
All’età di sedici anni ho scritto il mio primo libro “Sfiorato da un angelo” che è rimasto nel cassetto fino alla fine del 2006, quando mi sono decisa a tentare una pubblicazione.
Essa è giunta nell’estate del 2007 grazie alla casa editrice Il Filo.
Subito dopo il diploma mi sono iscritta all’Università di Verona al corso Scienze della comunicazione: editoria e giornalismo, dove a breve comincerò il secondo anno.
Il mio scrittore preferito è Alessandro Baricco e il mio libro favorito è Castelli di rabbia, del medesimo autore.
Oltre alla scrittura, amo la lettura e la fotografia.
Ho imparato a scrivere grazie alle mie letture che mi hanno permesso di capire come amo ordinare le parole in base alla musicalità o come preferisco i periodi brevi a quelli lunghi. Grazie alla fotografia ho imparato ad immortalare immagini che ispirano la mia vena creativa per poterle descrivere nella calma della mia casa.
Il mio sogno nel cassetto è diventare una scrittrice. E lo diventerò nel momento in cui riuscirò ad emozionare un vasto pubblico nella stessa maniera in cui io mi emoziono quando scrivo.