Carla Casazza - Montecuccoli

MONTECUCCOLI 1937/1938
VIAGGIO IN ESTREMO ORIENTE
Di Carla Casazza
Che sorpresa!!!
Quando ho visto il libro i miei sensi hanno esultato, infatti è grande, con la copertina rigida di colore blu come il mare, correlato da magnifiche foto dell'epoca, leggero e liscio sulla cui superficie la mano scorre piacevolmente.
E' la storia del sottoufficiale Capo Elettricista Aroldo Sabbadin e dell'incrociatore Montecuccoli (su cui è imbarcato)che si snoda nei 29 anni di onorato servizio nella marina italiana.
Che meraviglia trovare nel racconto l'onore, l'amor di Patria, il prodigarsi in aiuti alle popolazioni civili! Un pezzetto della nostra storia di cui andare fieri e sono grata all'autrice per avermela fatta conoscere.
La scrittura è chiara ed essenziale intervallata dai racconti di Aroldo Sabbadin (gran bell'uomo!).
Nel leggerlo ho avuto l'impressione di trovarmi di fronte ad un reportage di tipo giornalistico ben documentato sia per i cenni storici che geografici, che tecnici (propri dell'incrociatore).
Questa frase dell'autrice mi ha colpito "sono stata conquistata, come molti prima di me, da un mondo, l'Estremo Oriente visitato dall'equipaggio del Montecuccoli nel corso della spedizione, che aveva il fascino della contraddizione, strano miscuglio di moderno e antico; una realtà unica e speciale, nel bene e nel male."....anche a me affascina il miscuglio di moderno ed antico!
L'autrice mi ha incuriosito non poco, per la sua passione ed accuratezza nel descrivere la storia, per il risalto che dà a valori come l'onore e l'amor di patria (tipico delle antiche legioni romane), per la scrittura particolare di cui è dotata e, per la passione che mi lega alla storia antica, mi piacerebbe che si cimentasse in un romanzo storico perchè il talento non le manca.

Claudia Lucchin

Per l'assaggio del libro clicca sul link di seguito: http://scrignoletterario.it/node/435