scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

"Ti parlerò" di Giuliana Barontini

di Giuliana Barontini

Ti parlerò di come un giorno muore
di come il tempo
legato all'imbrunire
si ferma un attimo a pensare
nel silenzio
che non respira e tace ogni rumore

Ti parlerò
di secchi rami e
terre brulle
senza fiori profumati
nè di rosso colorati
Di attese
che ricordano letarghi infiniti
di albe nate da notti cupe
maledette
senza rosati cieli
nè cime violette

Ti parlerò
di quanto, inutili domande
nascono in paludi tristi
abbandonate
Di come aquile arroganti
quasi fiere
si fanno passeri e
su alberi dal gelo spogliati
pregano il cielo per un raggio di sole
felici di tornare a cantare

Ti parlerò
di come un'anima pura
aspetta con ansia
che si alzino le sbarre della sera
per ritornare
dolce la chimera,
a sognare una lunga primavera

Ti parlerò di un cuore innamorato che finalmente
Raggiunta la sua anima... A Lei Racconta...

Io esisto ancora.!

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com