scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

Luglio 2010 "Sir Arthur Conan Doyle" di Nadia

Da qualche parte ho letto che la figura del Dottor House, il medico diventato simbolo della professione medica (chissà poi perchè) è stata ispirata dal più noto personaggio di Sir Arthur Conan Doyle, il papà di Sherlock Holmes.
Ci ho pensato a lungo e, mentre alcuni aspetti dei due personaggi sono altamente dissimili, molte sono le somiglianze sia nel metodo di lavoro che negli atteggiamenti.
Holmes coglie le sfumature degli abiti, delle voci, degli atteggiamenti e da un senso originale alle parole dei propri clienti, così come il Dottor House riesce a guarire i propri pazienti partendo da un particolare, o da un sintomo meno importante, che sfugge agli altri. Entrambi quindi applicano quello che viene definito "il metodo deduttivo" o metodo scientifico.
Ad entrambi vengono affidati casi apparentemente insolvibili e di difficile comprensione.
Come Holmes, anche House è drogato, è un solitario e non ama le donne nè i sentimenti che lo distraggono dal suo lavoro e dalla logica.
Come Holmes, anche House è attratto da una sola donna o meglio, una sola donna è riuscita ad affascinarlo.
Entrambi hanno come amico un medico con il quale convivono.

Sono molti quindi i punti in comune e chissà se lo scrittore del serial del Dottor House è o meno consapevole di tutte queste coincidenze che, a mio parere, non sono plagio bensì una bella trovata per rispolverare, seppure sotto altre vesti, una fetta importante della letteratura inglese.

Nadia

Un potenziale

"... molte cose sono conosciute con certezza, sebbene non siano per sé stesse evidenti, solo che siano dedotte da principi veri e noti, mediante un moto continuo e ininterrotto del pensiero... In tal modo sappiamo che l'ultimo anello di una lunga catena è legato al primo anche se non abbracciamo con un solo e stesso colpo d'occhio tutti gli anelli intermedi, da cui dipende quella connessione, dato che li abbiamo seguiti successivamente e ricordiamo che dal primo all'ultimo ciascuno di essi è unito a quelli che gli sono vicini" - Regole per la guida della mente (1627/28) - Cartesio
Da questo, a percepire che molti scrittori rinnovano certamente un "retroscena", dico a Nadia che ha ragione.
Altro è dire che l'universalità della "ragione" è un bene comune - un potenziale sì.

holmes vs house

http://it.wikipedia.org/wiki/Connessioni_tra_Sherlock_Holmes_e_Dr._House...

prima del dottor house c'era kildare....e prima ancora tanti altri
e comunque è sicuramente una copia sbiadita del grande personaggio letterario.....
preferisco di gran lunga holmes, sherlock holmes.
; )

Sono due personaggi

Sono due personaggi differenti che hanno punti in comune. Una curiosità, quella che ho scritto, che va presa proprio come tale. Non credo che il successo del serial Tv dipenda dal personaggio simile ad Holmes, anzi, penso che neppure in molti se ne siano accorti. Io per prima.
Mi piaceva il parallelo e se ce ne sono altri Scrigno è lieto di ospitarli non come link ad altri siti bensì come articoo a se stante che è indice di lettura e ragionamento su ciò che si trova in rete.

---------------------------- . ----------------------------
Una stanza senza libri è come un corpo senza anima.

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com