scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

Saluto

Oggi Scrigno vuole salutare uno dei suoi redattori che un sabato di marzo non si è più svegliato.
Sono felice di aver conosciuto Marco e di averlo avuto con me in questo sito.
E' una persona sensibile, come si può dedurre dai suoi racconti. Ha problemi di salute che lo hanno, alla fine, portato via.
Il suo cuore ha smesso di battere, quel cuore tanto pieno di simpatia, altruismo e voglia di vivere nonostante tutto.
Lo voglio ricordare linkando qua sotto i suoi racconti. Il ricordo che ci ha lasciato di lui, anche se a me ha lasciato molto di più.
Saluto Gabriele sperando che, insieme alla mamma, riesca a superare questa perdita. Anche per loro lascio i suoi racconti riuniti qui perchè li possano facilmente trovare e, con essi, una parte di Marco.
Chiamava Gabriele "il suo nano" e anche io iniziai a chiamare i miei figli così. Mi ha insegnato lui a dire: "archivio il nano" invece di "metto a letto il bambino".
Mi chiamava "fata dei libri" e lui è stato il mio Angelo custode.
Ciao Marco e grazie per tutto quello che mi hai insegnato e regalato in questo pezzo di vita che abbiamo condiviso. Ci rivedremo alla prossima, lo so già...

http://scrignoletterario.it/node/530

http://scrignoletterario.it/node/385

http://scrignoletterario.it/node/341

http://scrignoletterario.it/node/334

Non vogliamo sentir parlare

Non vogliamo sentir parlare di addii..e allora arrivvederci Marco, ci mancherai tantissimo!!
Un abbraccio immenso

Mi permetto di aggiungere un

Mi permetto di aggiungere un saluto a Marco, pur non avendo avuto la possibilità di conoscerlo di persona.
E comunque ha ragione Silvia, gli scrittori, anche quelli meno noti, non muoiono mai. Al massimo si perdono in qualche vecchia libreria, per essere ritrovati dopo molti anni.

Alessio

un abbraccio

Un abbraccio grandissimo a Gabriele e alla sua mamma. Non trovo le parole. Con affetto, anche se non vi conosco.

Ciao MARCO

Ciao caro Marco, mi ha scosso sapere che non ti sei più svegliato, tu, con il tuo sorriso e i tuoi modi dolci....non riesco a dirti addio solo....ciao Marco!

---------------------0------------------------0--------------
Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere.
Daniel Pennac

Un lungo lungo ciao

Non ti conoscevo di persona Marco, solo attraverso Scrigno e le mail scambiate dai membri della redazione, i messaggi su facebook, la tua foto che trasmetteva uno spirito bonario e gentile.
Ma sapere che non ci sei più mi addolora... Così ti accompagno nel viaggio che dovrai fare con un lungo lungo "ciao" che non finisca più, come non dovrà mai spegnersi il tuo sorriso nei ricordi del tuo bambino...
Carla

Ciao Marco

Non ho avuto la fortuna di conoscere di persona Marco; l'ho conosciuto attraverso le mail della redazione e soprattutto attraverso i suoi racconti. Desidero ricordarlo così, come in un suo racconto: un bambino un po' birbante, con le ginocchia sbucciate e proiettato giù dalla strada della collina con un "carrettino" di legno a tre ruote.
Nadia, se marco è stato il tuo Angelo custode, allora lo è stato anche di Scrigno, perchè Tu, Nadia, sei l'anima di Scrigno. E Marco continuerà in questa sua missione da lassù.
Sì, gli Scrittori non muoiono mai. Se nelle notti buie alzeremo lo sguardo verso il cielo vedremo i suoi racconti scritti, ora, con la polvere di stelle.
Ciao Marco

Stefano.

Trova il tempo per leggere, è la base del sapere.

Marco

Marco, vorrei poterti dire ciao senza lasciare un nome, senza un meccanismo captcha eccetera, so che ti hanno amato, tanto mi basta per nominarti e dirti... mandi Marco.

Saluto

Sono Mauro, il fidanzato di Nadia.
Non ho conosciuto personalmente Marco, ma dal testo della lettera e da ciò che mi ha confidato lei, ho capito che è stata una persona importante nel suo passato.

Per questo voglio condividere con la mia compagna questo momento di sconforto.

Ciao Marco...

Mauro di Colonnedercole

Stefano e tutti voi della redazione, grazie.

E' bellissimo quanto hai scritto Stefano, e ti ringrazio di cuore.

Ringrazio tutti per esservi stretti intorno a me per ricordare Marco, senza più lacrime questa volta, perchè ogni vostra parola, mi ha fatto davvero bene al cuore.

---------------------------- . ----------------------------
Una stanza senza libri è come un corpo senza anima.

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com