scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

"Poesie 2006" di Paolo Ielo

di Paolo Ielo

brevi componimenti poetici, ricchi di colore e sensibilità

(dall’aereo)

Sopra le nubi

Mi sembri distesa Antartide
di ghiacci
pianura di nevi
deserto inesplorato
inondato di chiari
raggi di luce.

Deserto

Deserto

nell’aurea dell’etere
vicino
non c’è il consueto
brulichio di auto

e la gente
latitante dai marciapiedi già caldi

20 maggio, ore 15.26

Il re nero

All’alba.

mi sveglia il tuo cantilenante,
melodioso,
monologo.

precedi i volatili dormienti,

non è ancora,
l’alba e tu,

sai e «filosofi» con autorità,
come di re,
di re
nero.

Suo di viola

fine maggio ’06 mar Tirreno

L’argenteo è specchiato

sul
mare,
opaco
leggermente
mosso
al bordo della nave s’irraggia flutti
di schiuma bianca
e in direzione di prua

il profondo sposa il suo di viola,

l’orizzonte lontano.

...Di pace...

fine maggio ’06 mar Tirreno

Soffia impetuoso
a raffica il vento
nei pressi
a poppa

e io a resistergli gagliardo
di poca
forza.

Il sabato dei risvegli

il sabato
ho tempo per «respirare aria che non sa di ansia»
e d’improvviso, a tratti,
riprendo a vivere come se fossi albero,

gemmato a primavera
nel lento e gioioso risveglio
dei canti sussurrati di nuovo.
Vivere,
che non ti concedi
«oggi (come oggi»),
se non a chi ti conquisti;
vivere che ti doni all’idea del risveglio
spontaneo
oggi,

sabato.

Borgonuovo, 01/11/’06 – h.13.05

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com