scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

Licia Troisi - La missione di Sennar

In questo secondo libro della trilogia la protagonista Nihal abbandona l’amico e compagno di viaggio Sennar a causa di una missione a lui affidata dal Consiglio dei Maghi di cui fa parte. Questa consiste nel raggiungere il Mondo Sommerso e chiedere rinforzi militari, in quanto la forza del Tiranno aumenta e le terre libere perdono sempre di più. La missione è praticamente suicida visto che del Mondo Sommerso non si ha nessuna traccia a parte una strana mappa trovata da Sennar nella biblioteca di Makrat nella Terra del Sole.
Intanto Nihal rimane con Ido e riesce a diventare Cavaliere di drago. Tra battaglie e colpi di scena i dubbi di Nihal iniziano ad avere una risposta, ma la spietata macchina da guerra non si fermerà fino a quando non saprà chi la tormenta e non la lascia nemmeno dormire.
La storia si infittisce sempre più, ma le carte iniziano ad essere chiare. L’autrice riesce come sempre a stupire con le sue descrizioni, non solo paesaggistiche, ma anche e soprattutto dei personaggi e della loro psicologia. Si conoscono meglio personaggi vecchi come Laio e Ido, e ne compaiono di nuovi come Ondine e una simpaticissima ciurma di pirati.
Licia Troisi è l’autrice fantasy italiana più letta al mondo e se lo merita.
Volete sapere come andrà a finire? Beh, compratevi il libro, che aspettate?
(Ruben Mosca)

Ho letto la trilogia

Ho letto la trilogia completa in poco più di una settimana. Fino alla prima metà la storia l'ho trovata ben narrata ed intrigante, talmente coinvolgente da togliermi il sonno per la curiosità del "come andrà a finire?". In realtà la seconda metà del libro diventa spesso ripetitiva sia sui personaggi, sulle motivazioni interne ed esterne a ciò che fanno, sia sulle descrizioni dei paesaggi. Per questo motivo e per evitare che venga meno l'incalzante entusiasmo della lettura è bene forse leggere l'intera trilogia in un lasso di tempo più lungo certi di non perdersi mai il filo del discorso.
Il tema toccato, l'eterna lotta tra bene e male, la cattiveria insita nell'uomo e il desiderio di un unico uomo di salvare il mondo intero asservendolo prima per poi liberarlo con la distruzione è, in questo libro, affrontato in modo diverso rispetto ai classici libri di fantasy. L'unica parte che non mi è piaciuta e che non condivido con l'autrice(della quale invidio l'enorme fantasia così come per tutti gli autori del genere!) è quella che riguarda il personaggio più puro e innocente dell'intero romanzo: lo scudiero. Non meritava ciò che gli ha fatto accadere. Non sarebbe cambiata l'intera vicenda se lo avesse lasciato in vita. Quindi perchè farlo morire?

---------------------------- . ----------------------------
Una stanza senza libri è come un corpo senza anima.

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com