scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

Massimo Picasso - Il gemello di Dio

Dal giorno in cui il protagonista scrive in un annuncio ai giornali che vuole conoscere Dio, gliene capitano di tutti i colori; sfiora la morte (sarà stato quello il modo promessogli per conoscere Dio?), incontra l’Amore, viene invitato a numerose riunioni di «intellettuali anonimi» che leggono ed interpretano le Sacre Scritture in modi differenti, da quello religioso a quello storico o scientifico ma tutti con un unico quesito insoluto: esiste Dio? Ne esiste uno solo?
Ogni volta che qualcuno arriva un po’ più avanti di altri e poco prima di svelare le proprie scoperte, muore o scompare in circostanze strane.
Il Gemello di Dio è un romanzo-saggio che non dà risposte ma permette di fermarsi a riflettere su tutto ciò che riguarda la nostra cultura religiosa impartitaci spesso più sotto forma di sensi di colpa, tabù, peccati che non come messaggio d’Amore di un Dio amoroso.
L’autore in questo romanzo, trova il coraggio di andare a toccare quei punti fragili del Cristianesimo che la Chiesa spesso spiega riparandosi dietro il termine: «È un Mistero».
(Nadia Zapperi)

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com