scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

Famularo Massimo - Le faremo sapere - Guida semiseria al mondo del lavoro

Si parte con un esilarante incipit fantozziano che dà il tono a tutto il libro, tra messaggi di amici e fidanzata, un licenziamento in tronco, zelanti avvocati pronti a prenderne le difese per far valere (a non modiche cifre) i suoi diritti, e rifiuti di ditte alla richiesta di lavoro non ancora fatta, che martellano il malcapitato con lo stesso messaggio: "La sua candidatura per la posizione rif. xxx attenta valutazione non è stata ritenuta in linea con il profilo ricercato".

Seguiamo il giovane aspirante lavoratore dalla fine degli studi alla fine della carriera in un percorso tra precariato, concorsi pubblici, stage di perfezionamento, nuovi mestieri che sembrano inventati per creare un lavoro che non c’è, qualifiche roboanti, tutte in inglese, che non chiariscono affatto la mansione: che mai sarà un Corporate Analyst? E un Payroll Manager?
E un Asset Manager arriverà al lavoro in giacca e cravatta per gestire un fondo immobiliare o dovrà avere un minaccioso look da gangster per occuparsi del recupero crediti?

Ci si può anche organizzare- a patto di avere genitori che sponsorizzino- e fare gli studenti a vita, arrivando alla pensione tra lauree, dottorati, master e corsi per assumere competenze varie, in modo tale da presentarsi al meglio a un datore di lavoro che non assumerà mai.
Oppure, si può rispondere a ogni inserzione e sostenere colloqui con "cacciatori di teste" che considereranno sbagliata ogni vostra risposta e vi depenneranno dalla lista dei papabili. E resta sempre la possibilità di dedicarsi a quello che viene universalmente definito il "mestiere più antico del mondo".

E se otterrete, finalmente, l'ambito posto di lavoro? Allora potrete scegliere che tipo di lavoratore essere: il rosicone, che cerca sempre qualcosa in più che poi si prendono altri; il veterano, che le ha provate tutte, conosce ogni ditta sul mercato, tanto che se non ha mandato il suo curriculum a una azienda è solo perché questa non esiste; il fancazzista simpatico, che non fa niente, ma tutti lo tollerano per la sua simpatia; quelli che hanno titoli del tutto inutili e lavori miserabili; gli arrivisti carogne, che arrivano dove vogliono camminando su un tappeto di cadaveri di colleghi; i postmoderni, schiavi della tecnologia, con conoscenze stratosferiche su tutto, che fanno lavori allucinanti a ritmi da infarto...
Una guida surreale, che fa ridere molto, ma talvolta un po' storto: perché in troppi ritratti di aspiranti lavoratori ci si ritrova in pieno. E dietro la battuta e lo sberleffo si nasconde l'amarezza di chi vive queste situazioni sulla propria pelle. Un bel libro per sdrammatizzare e per dirsi che mal comune è- qualche volta- mezzo gaudio.

Recensione a cura della Redazione dello Specchio Magico.

Per l'assaggio del libro clicca sul link: http://scrignoletterario.it/node/400

L'ironia come difesa

A volte è meglio ridere per non piangere. Deve essere quello che ha pensato Massimo Famularo quando ha scritto Le Faremo Sapere. Guida Semiseria al mondo del lavoro, un agile volumetto che racconta in modo spassoso (ma con una punta di amaro) le vicissitudini di chi si affaccia oggi nel mondo del lavoro e gli equilibrismi necessari per mantenere un impiego.
Con ironia in certi casi davvero graffiante l'autore analizza le varie fasi che attraversa lo speranzoso aspirante lavoratore, salvo trasformarsi - lentamente - in uno sfiduciato individuo rassegnato a vivere di brevi incarichi interinali.
Per trascorrere un ora in modo divertente, ma anche per riflettere sulla precaria e difficile condizione di coloro che dovrebbero essere il nostro futuro.

Carla
http://cartaecalamaio.splinder.com/

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com