scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

"Certi giorni" di Giuliana Barontini

di Giuliana Barontini
Mi allontano da casa voglio camminare... pensare .
Ci sono giorni come questo che nella testa i pensieri si intrecciano corrono non li puoi fermare.
Ti lasci portare in terre incantevoli che hai visitato vissuto , in teatri dove hai cantato ore di dolci melodie , momenti di grande soddisfazione .In montagna d’inverno dove la neve ti assicura silenzi carichi di emozioni .Pianto , vicino al mare , nel mio angolo preferito ed è li che passo dopo passo adesso sono arrivata.
I pensieri corrono ancora li lascio andare ... mi siedo ,di fronte a me l'infinito e il tutto si racchiude inverosibilmente in pensieri più tristi, consapevoli, profumati non certo dall'odore del mare che canta.
Il cielo ora sereno ora più grigio si alterna tra luce e attimi più scuri ,il mio sentire cambia seguendo i suoi capricci . Malinconia ? Nostalgia ? Credo proprio di si.
Mi lascio andare non faccio più resistenza . E penso a tutto quello che di tremendo, angosciante sta accadendo nel mio conosciuto mentre guardo da sola il mio mare.
Ci sono nel mondo decine di guerre che ancora devastano questa nostra meravigliosa terra, alcune conosciute altre che per volere dei potenti di ogni razza rimangono occulte. Ai bambini che ancora oggi muoiono di fame senza genitori, magari uccisi in lotte tribali, alle persone che dormono sopra un cartone sui marciapiedi, a quelle che soffrono e muoiono sole negli ospedali. Alle violenze assurde su donne e bambini... a tutti i militari che volere o non volere sono in zona di guerra.
A quanta indifferenza ci siamo abituati a provare di fronte a tragedie che ci toccano da vicino o da lontano, a quanto triste sia il senso di impotenza che regna in ognuno di noi.
Di fronte a tanta bellezza, meravigliosa potenza del creato, mille sono le domande che mi pongo, ma so che oggi o forse mai avrò le risposte.
Un leggero alito di vento, inseguendo nuvole bianche panna, ha riportato l’azzurro nel cielo.
E' di nuovo sereno, un sereno che non riesco a sentire nel cuore.

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com