scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

"Nel lembo del mio cielo" di Giuliana Barontini

Tutto quanto
resta scritto nel lembo del mio cielo
ne sento il profumo la carezza
ne avverto la presenza
lieve e costante

Quello che mi ritorna è di una dolcezza incredibile.

Parole che mi accompagnano
nelle rughe del giorno
tra le pieghe dei sorrisi e magiche
si incontrano
nelle oasi fresche del sentire

Il cerchio ieri si è chiuso
un ultimo atto dovuto
con molto affetto voluto
un ultimo tenero saluto e poi ...

Il suo segno esile colorato
adesso mi avvolge
in un abbraccio
mi completa e fa si che mi senta come non mai

Certo, mi impegna a non demordere
a guardarmi senza più nessuna reticenza
a credere di più nelle ragioni
che mi hanno accompagnata
nel lungo cammino

Mi completa
mi insegna
a lottare contro il mio Io
che vorrebbe nascondersi
nel timore di non saper ripetersi

Mentre mille, le parole
mi cercano
implorano la mia voce
il mio modo di gestirle
amarle

Forse ancora non sanno che sono io
a non poter più fare a meno di loro

Sotto questo piccolo
desiderato e conquistato
briciola di cielo
adesso torno a sognare

un sogno che si chiama donare
continuare a donare
quello che nel cuore
rimane di una sensazione
di un'emozione
di un dolore
di un attimo d'amore

Come un delicato e variopinto fiore
che non teme stagione
ritorna il mio pensiero a brillare

si veste di vento
di sole e ...
Come il sorriso di un bambino
vola via leggero

Giuliana

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com