scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

"Dall'imbrunire all'alba" di Frank Spada

di Frank Spada

Serbatoio pieno, un paio di bottiglie e qualche stecca, e lascio che la stazione di servizio sparisca nel retrovisore. Accarezzo mezza suola sul pedale e appendo il fumo della sigaretta a un rettifilo dietro l’altro. Al bivio, con il cielo che ombreggia l’incertezza di turchino, e il sedile a lato vuoto di persone, innalzo il fischio dei tornanti. Lui, il vicino che non vedo, certo di non morire per le mie indecisioni, invece di preoccuparsi per il suo futuro se ne sta lì a sonnecchiare la fatalità delle sterzate. Non guardo l’ora al polso: giù un sorsetto e lascio che gli occhi venati di tungsteno sbircino la strada. Tengo fissi i miei su una coppia di puntini rossi che vanno da una parte all’altra del parabrezza panoramico; sembrano velati... Finestrini chiusi per la temperatura che si abbassa e interni di nebbia appiccicosa, forse è meglio che rallenti – di finire nel precipizio che mi affianca, dove il pietrisco rotola via assieme al vento in quota che si infila giù dall’alto per cercarmi dentro un bosco, stanotte non ne ho voglia.
Schiena dolorante; tiro il freno, premo due pulsanti e le portiere inghiottono l’opacità dei finestrini. Allungo la punta di una scarpa, poi l’altra: fuori c’è posto solo per le quattro ruote. Smarrisco i movimenti nella nebbia del mio fumo, faccio in tempo a bagnarmi anche i calzini e non vedo luci dal basso. Su in alto, invece, tra le macchie scure, osservo qualche stella che non parla e stracci di nuvole che corrono veloci senza tuono. Rientro perché l’aria è più frizzante di un gin liscio e rischierei un capogiro respirando, e di perdere inesorabilmente i piedi oltre il ciglio strada attardandomi troppo da chi inseguo. Non so ancora come sarà l’ambiente in cima e comunque non mi aspetto sorprese entusiasmanti. Il tizio che mi ha saldato in anticipo il conto della spesa per tenere pronta la 45, mi ha detto che lassù, al Passo della Morte, una tana per un orsacchiotto come me l’avrebbero trovata. Sigarette penzolanti dalle labbra al ritmo dei sorsetti che mi lisciano la gola e arrivo su che è quasi l’alba. Affaccio il muso scricchiolando i cerchioni, avanzo leggero sulle gomme come spinto da una mano e imbocco un vialetto. Sul fondo, un’insegna con un cervo con le corna mi indica “La tana del turista” e, poco oltre, seminascosto, il suo pick-up. Portiera oliata e scendo. Avverto un freddo... un cane mi dà il benvenuto alla catena, scodinzolando, senza abbaiare – perdo l’occasione di girarmi; la testa...

Al capezzale di un turbante, e di due occhi chiusi sul cuscino, c’è un’anziana e un articolo ingiallito dal tempo che non muore: “L’ULTIMO ROMANZO DI UNO PSEUDONIMO AUTORE RESTERA’ INCOMPIUTO?” Dopo la scomparsa avvenuta in circostanze strane, in una località non precisata e senza testimoni, gli unici elementi su cui la Polizia sta cercando di far luce sul mistero di un corpo magro, quasi inesistente, e mancante da diversi giorni, sono le ultime dichiarazioni rilasciate alla stampa. Dicono che non è ancora emerso nulla dal buio dove stanno scandagliando. Qualcuno dice che è un accanito fumatore, ma che non è pericoloso – naturalmente per non creare allarme tra la popolazione. Diversi tabaccai, interrogati in tal senso, hanno dichiarato che le vendite non sono diminuite, anzi. Altri invece, e per la stessa ragione, dicono che questo fatto esclude la sua morte. In ogni caso, se un volto estraneo bussasse alla vostra porta dopo il calar del sole, accertatevi che fuori non c’è nebbia e informate la Stazione di Polizia più vicina. Arriveranno in fretta, prima che lui vi chieda se gli offrite un caffè, si accenda una sigaretta e ringraziando vada via per rintanarsi chissà dove.

Entra un camice. Un sorriso, un invito – la donna ripiega il giornale.
Un killer, mezza testa lasciata in una sala operatoria, l’altra mezza a riposo su un guanciale, aspetterà la madre anche domani – reparto lungo degenti, Ospedale di... beh, non ha importanza.

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com