scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

"Ombre di vita" di Marco Giuffrida

di Marco Giuffrida

Gocce di Mare verde
stillano da occhi persi all’Infinito.
Parole non dette dentro al cuore.
Lame taglienti urlano silenzi.
Frammenti persi del Destino.
Dio, dov’eri?
Restano Ombre di Vita
e Brandelli d’Anima.

Emozionante!

Forse più che emozionante direi "drammatica" questa poesia.
Ho avvertito lo svolgersi della vita con il suo carico di incertezze, di ricerche, di silenzi e di sofferenza.
Ma ho anche "letto" la capacità dell'Uomo di guardare avanti oltre al Destino.
Lotta estrema, dove restano "Ombre di Vita e Brandelli d'Anima".
Mi è piaciuta molto.
Complimenti.

Elena

Brividi....

Drammatica e attuale la tua domanda: "Dio, dov'eri?".
Mi hai fatto venire i brividi.

Exalia

Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com