scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

pensieri in rima

Io sono

Io sono
fiume che scorre
acqua che scivola
placida
lenta
inesorabile

io sono
gocce che bagnano
gocce che uniscono
gocce che danzano

Tu sei
il mare che mi accoglie
dopo un lungo scorrere
il mare che mi contiene
dopo tanta solitudine
il mare che mi accarezza
con le sue dolci onde
il mare che ascolta
la mia voce gioiosa

Condividi contenuti
Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com