scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

poesie

"L'alba" di Giuliana Barontini

Ho visto l'alba
sorprendere una notte senza stelle
la luce in un istante
si è presa golosamente
il tutto

Ombre che fuggono
ineseguite dai raggi del sole
illuminate e cacciate

E lei l'alba
signora incontrastata del cielo è
apparsa
nel suo mitico splendore

"A piccoli passi" di Giuliana Barontini

di Giuliana Barontini
A piccoli passi
lasciati attraversare l'anima
lasciati prendere
la giusta parte del cuore.

Molti sono i momenti
che non riesci a respirare
l'aria complice manca
nell'abbandono

fai che la bufera dei sensi
ti cancelli il veto
lascia che tutto il tuo essere
si prenda goloso
il dono.

"Gabbiani a Venezia" di Marco Giuffrida

di Marco Giuffrida

Già dalla terra ferma,
I gabbiani, ti seguono, in volo, fino alla laguna.
E ti accompagnano con il loro pianto infinito.
Il salmastro è nel treno,
Quando ti accorgi d'essere giunto.
E sai del mare.
Subito ti prende la folla,
Che ti spinge, fra Calli e Campielli.
Poi, all'improvviso, non sai come, solo.

"Viaggio in Sicilia" di Marco Giuffrida

Paesi arroccati.
Perle di pietra smarrite in vetta ai monti.
Uomini e donne.
Lampi d'occhi neri.
Uomini, donne.
Lampi d'occhi azzurri.
Valli deserte, torrenti secchi.
Polvere e lame di luci.
Teschi di pietra.
Anime fuggite dalle rocce scavate.
Macchie verdi fra i licheni gialli.
Braccia tese d'ulivi,
a raccogliere pioggia e sole.
Sassi strappati ai sassi,

"Tracce di luce" di Giuliana Barontini

di Giuliana Barontini

Cerco un po di luce
in una foresta
che respira dal vento
solo ipocrisia e dolore

Cerco la strada che mi conduce
nei silenzi colmi di emozioni
nella voce delle parole

Cerco i profondi abissi del cuore

Ti cerco senza dover abbattere
muri
fantasmi
maschere di carnevale

"Un altro autunno" di Giuliana Barontini

di Giuliana Barontini

Il nuovo autunno si affaccia
prepotente
con la virilità apparente
di un maschio palestrato e ci mostra con orgoglio
i suoi frutti
sulla terra e nel cielo

Lui , cosi tiepido tenero
nello sbrogliare giorni nel tempo
adesso
arriva arrogante nel fresco di un vento quasi freddo
audace

"Pazzia" di Giuliana Barontini

Meravigliosa indecente parola
in essa
si raccoglie un tutto così immenso
che incute più volte
paura sgomento

Ti nutri di effimere gioie
delusioni
dolori passioni

Sei l'alfa e l'omega di milioni di vite
legate al tuo respiro
dolce veleno che
lentamente
inesorabilmente emetti ...

Concepisci follie dettate dall'amore
sei lutti e gelosie

"A cup of tea" di Leila Mascano

di Leila Mascano

Lasci, signore, che io la droghi
con una tazza di tè.
Osservi la natura femminile
della tazza,
la sua forma accogliente,
i manici come le braccia
della Maya, nel mio caso vestida.
Le offro una lingua
di gatto, con la punta
intinta
in fine cioccolato
che si scioglie lentamente in bocca

"Vivere" di Maria Rita Cuccurullo

Vivere

E' nei giorni che sfilano veloci
come perle sulla pelle lucida d'amore,
gli occhi appassionati
che parlano al silenzio
degli abbracci senza tempo.
E' la nebbia che sale leggera
tra i pensieri che accarezzano i sogni
e i volti vicini mentre le auto
sfrecciano fendendo attimi
di eterno amore.
E' stringerti ancora un po
e fermare il tempo tra le tue braccia,

"Nel lembo del mio cielo" di Giuliana Barontini

Tutto quanto
resta scritto nel lembo del mio cielo
ne sento il profumo la carezza
ne avverto la presenza
lieve e costante

Quello che mi ritorna è di una dolcezza incredibile.

Parole che mi accompagnano
nelle rughe del giorno
tra le pieghe dei sorrisi e magiche
si incontrano
nelle oasi fresche del sentire

Il cerchio ieri si è chiuso
un ultimo atto dovuto

Condividi contenuti
Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com