scrigno

leggere nuoce gravemente all'ignoranza

rime

"Sento il Sole!" di Giuliana Barontini

di Giuliana Barontini

Sento il sole...
il suo raggio tiepido
scalda la mia pelle
il profumo dei fiori
mi riconduce nel tempo dei colori
delle speranze
dei sogni
che ancora so di realizzare

Sento il sole
lieve alito nel vento
silenzioso
cancella tracce
di sofferto dolore

La sua luce ancora pallida
carica di promesse
di emozioni 
illumina la strada
nuovi sentieri 

Energia pura
solletica sensazioni

I ricordi tornano a vivere
si fanno pensieri
nel tempo attesi
cercati ,trovati
senza il coraggio di farne poesia

Sento il sole
il mio corpo festeggia il disgelo
note di melodie
chiamano il sentire
provocano sensazioni

Intrigante
palpita e desidera

Sento il sole e ...
scompare tra i suoi raggi
la malinconia
il tormento di un momento
che finalmente
discende liquido
nelle fauci dell'oblio

"La strega" di Dino Licci

di Dino Licci

Ed ora bruci sgomenta tra i tormenti
Tra croci e preci e monaci impietosi
Curasti gli ammalati tra i lamenti
Dissero ch’eri strega quei potenti!

Torturata, straziata e condannata ,

"Il Guascone e la luna" di Stefano Messi

IL GUASCONE e LA LUNA

Mi sento un po' Cyrano in questa situazione,
ho rime da poeta e l'animo Guascone,
rifulge la premura e il puro sentimento,
per esserti vicino mi fonderei col vento.

Qual brezza sfiorerei gli splendidi capelli,
cercando le manine e gli occhioni tuoi si belli,
I tuoi piedini andrei sovente accarezzando,
spostandomi quà e la e il corpo tuo baciando.

"Pasquino" di Stefano Messi

PASQUINO
-
-
Io son Pasquino e dal cinquecento,
son testimone del gran fermento,
che in seno al popolo ha serpeggiato,
di bocca in bocca fu sussurrato.

E s’infuriavano gli allor “potenti”,
scomunicando gli impenitenti,
che osando scrivere quegli empi versi,
li avean dipinti cosi perversi!

Pur minacciate assai di morte,
le “Pasquinate”, sempre risorte,

"Oblomov" di Alessio Pracanica

E arrivano arrivano lettere
dallo starosta del vecchio villaggio
e una volta è caduta la grandine
e una volta è mancato il foraggio
e il mondo si muove veloce
come in una discesa va sempre più in fretta
e come un bambino si offende
se non gli dai retta
e credimi credimi credimi

"Un abbraccio" di Stefano Messi

Un Abbraccio

Io ti abbraccio mentre taccio,
e al momento che lo faccio,
chiudo gli occhi un pochettino,
e Ti scruto da vicino….

I rumori circostanti,
sembran tutti più distanti,
percepisco il tuo calore,
sento i battiti del cuore,

stringo forte e delicato,
odo il fremito che hai dato,
le mie guance tra i capelli,
sulla schiena i polpastrelli.

Essi avvolgono pian piano,

Rime

Poesie

"Angeli" di Giuliana Barontini

di Giuliana Barontini

Ci sono angeli
che passandoti vicino
ti segnano con le ali
una traccia nella
fonte della vita

li ...l' acqua pura
scorre tra le pieghe
del tempo e
seguendo le rughe
dell'anima
arriva fino alle porte

"Carnevale" di Giuliana Barontini

Tu
non aspetti il carnevale
rimani come sei :

Affabulatore di intenzioni
equilibrista senza rete
giocoliere di circo.

Il tuo vestito come pelle
sorriso dipinto
vorticoso gira il mantello
che ruba luce al cielo.

Vieni carnevale
confondi... travesti
inganna
maschere viventi
ti sono amiche,
occhi che scrutano
senza mostrarsi

Condividi contenuti
Creative Commons License Salvo dove diversamente indicato, il materiale in questo sito
è pubblicato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
Powered by netsons | Drupal and Drupal Italia coomunity | Custumized version by Mavimo
Based on: ManuScript | Optimized for Drupal :www.SablonTurk.com