"Non sporgerti dal balcone" di Erik Sullivan

di Erik Sullivan

Dedicato a tutte le Mamme

Mamma gridava forte da sotto, ma tu alla ringhiera lasciavi piegare i capelli nelle linee di vento, distratta, lontana verso un cielo buio come il cuore di una strega. Ci volevi abitare dentro, e così allargavi braccia, provavi ali per poi andar oltre - almeno con la fantasia - quel lento frastagliare dei muri che circondavano il paese. Già volavi, anche se, come oggi, a ripararti dall'istinto di cadere, già era salita tua madre che abbracciandoti proteggeva dal primo tuono. Due corpi immersi in uno.