I Sognatori e la factory editoriale

C'è aria nuova in casa dei Sognatori e conoscendo Aldo Moscatelli non poteva che essere aria pulita e buona.

Cito dalle sue parole della home:

"Nell’arco di poche settimane è cambiato tutto. Da semplice “casa editrice” a “prima factory editoriale italiana”. Un mutamento epocale, per noi, avvenuto solo apparentemente nei primi giorni di questa calda primavera. In verità ci sono sette anni di battaglie, sette anni di pubblicazioni, sette anni di contatti quotidiani con scrittori e lettori, sette anni di eventi organizzati in giro per l’Italia – a macinar chilometri sotto il sole d’agosto o la neve di gennaio, sette anni di parole e incitamenti (rimasti spesso inascoltati)… dietro questa metamorfosi. Sette anni di esperienza, in ultimo, confluiti in un progetto che promette grandi cose. Ne parliamo qui: BLOG
Avevamo bisogno di cambiare. Era tempo di cambiare. Era giusto cambiare. Adesso vediamo chi ci aiuta a cambiare il mondo della piccola editoria."

Noi di Scrigno abbiamo gli stessi ideali ed è per questo motivo che ci uniamo al suo appello di ricerca di 100 scrittori per formare quella che sarà la prima factory editoriale italiana.
Per approfondire l'argomento, rimandiamo al link di seguito
http://isognatoriedizioni.wordpress.com/2013/04/27/ricomincio-da-cento/
augurandoci che in molti aderiranno all'iniziativa divenendo dei precursori di un modo nuovo di essere scrittori.
Nadia